Fornisce risultati in circa tre minuti. Nei test condotti su circa 2.400 persone, anche asintomatici, ha dimostrato una sensibilità del 91,2%.

 

 

La Food and Drug Administration (Fda) ha autorizzato il primo test diagnostico per Covid-19 che funziona rilevando nel respiro i composti chimici associati a un’infezione da SarsCoV2. Il dispositivo usa una tecnica definita gascromatografia-spettrometria di massa, attraverso cui i composti presenti nell’aria espirata vengono separati e analizzati per rilevare cinque composti organici volatili.

Fornisce risultati in circa tre minuti. Nei test condotti su circa 2.400 persone, anche asintomatici, ha dimostrato una sensibilità del 91,2% e una specificità, vale a dire la corretta identificazione dei negativi, del 99,3%.

“L’autorizzazione di oggi è un altro esempio della rapida innovazione nel campo dei test diagnostici per Covid-19”, ha affermato Jeff Shuren, direttore del Center for Devices and Radiological Health della Fda.

 

 

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.