Il CDC americano: neonati i più vulnerabili, quasi la metà dei ricoveri durante il periodo Omicron. Sono stati ricoverati in ospedale a tassi circa sei volte più alti rispetto al picco dell’onda Delta. Due bambini sono morti.

 

 

Neonati e bambini di età inferiore ai 5 anni sono stati ricoverati in ospedale con coronavirus a tassi molto più elevati durante l’ultima ondata degli Stati Uniti, quando la variante altamente trasmissibile Omicron era dominante, rispetto ai precedenti periodi della pandemia, secondo i Centers for Disease Control and Prevention (CDC).

I ricoveri di questi bambini sono stati circa cinque volte più alti durante l’ondata di Omicron, tra il 19 dicembre e il 19 febbraio, rispetto al periodo in cui la variante Delta era dominante, tra il 27 giugno e il 18 dicembre.

Anche i tassi di ammissione in terapia intensiva sono aumentati drammaticamente tra i bambini piccoli, raggiungendo un picco l’8 gennaio di quest’anno. I bambini di colore di età inferiore ai 5 anni sono finiti negli ospedali a tassi eccessivi. Soltanto un terzo dei bambini erano bianchi, mentre il 28% erano ispanici e il 23% erano neri. Gli ispanici rappresentano solo il 18% della popolazione e i neri americani costituiscono il 13%. Il 6% di questi ricoveri ha riguardato i bambini asiatici o di altre isole del Pacifico.

Gli esperti dicono che i bambini di colore sono infettati a tassi più elevati perché hanno maggiori probabilità di avere genitori che lavorano a contatto con tante altre persone e più probabilità di vivere in povertà e in famiglie multigenerazionali. Sebbene i tassi di ospedalizzazione per i bambini piccoli siano ancora relativamente bassi, rispetto ai tassi tra gli americani più anziani, il virus pone rischi speciali per i bambini più piccoli e in particolare per i neonati.

I neonati di sei mesi e più giovani erano i più vulnerabili, rappresentando quasi la metà dei ricoveri tra i bambini piccoli durante il periodo Omicron. Sono stati ricoverati in ospedale a tassi circa sei volte più alti rispetto al picco dell’onda Delta. Due bambini sono morti, dice il CDC.

“Le persone dovrebbero sapere che ci sono rischi per i bambini sotto 1 anno che sono piuttosto gravi, specialmente durante i picchi, e potrebbero voler prendere precauzioni extra per ridurre l’esposizione”, ha detto al New York Times Julia Raifman, docente di diritto sanitario, politica e gestione presso la Boston University School of Public Health. Più di 1.000 bambini di età inferiore ai 18 anni sono morti di Covid dall’inizio della pandemia, tra cui 350 bambini sotto i 5 anni. Ma gli esperti si preoccupano anche degli effetti a lungo termine, così come della sindrome infiammatoria multisistemica, una condizione rara ma grave.

Lo studio CDC ha rilevato che la maggior parte dei bambini e dei neonati che sono stati ricoverati in ospedale (circa due terzi) erano sani e non avevano condizioni mediche di base, come accadeva prima durante la pandemia.

 

 

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.