“Perché la scienza di oggi non è in grado di spiegarci tutto”, il libro del premio Nobel per la Fisica del 2020.

 

In questo corposo volume il premio Nobel per la fisica 2020 vuole presentare un quadro completo della conoscenza scientifica attuale, soffermandosi su quali sono i punti ancora oscuri sui misteri del cosmo e della materia e come dovrebbe essere l’approccio per indagare questi enigmi alla luce delle scoperte e osservazioni più recenti.

Per fare questo, Penrose divide il libro in tre sezioni: moda, fede e fantasia. Ritiene, come ormai la maggior parte dei suoi colleghi, che il progetto per unificare le leggi della fisica sotto un’unica teoria e di scegliere a questo scopo quella delle stringhe (che da un punto di vista formale e matematico è elegantissima ma inconcludente sul piano empirico) sia stato, ed è una, più moda che una oculata disamina scientifica, escludendo a priori possibilità alternative.

Questo ha dirottato, negli ultimi trent’anni, fondi e risorse umane verso una branca che si sta rivelando sempre più un vicolo cieco, impossibile da completare teoricamente e ancor di più da verificare sperimentalmente.

Nella parte dedicata alla “fede”, si propone invece di spiegare come e perché la meccanica quantistica, così anti intuitiva e apparentemente inconciliabile con la realtà macroscopica, sia invece il dogma da seguire fedelmente per arrivare a descrivere i fenomeni ancora oscuri e il funzionamento dell’Universo, per descrivere il quale è necessaria una buona dose di inventiva, di cui tratta nella terza e ultima parte.

 

Per chi è adatto

Penrose non è certo un divulgatore scientifico: nel testo sono presenti formule e simboli capibili solo da chi ha studiato fisica o matematica e si dilunga spesso in dimostrazioni fisico matematiche troppo lunghe. Si sente profondamente la sua impronta di accademico e docente universitario che si rivolge a dottorandi e studenti di fisica teorica. E questo è il profilo ideale del lettore del suo libro.

Tuttavia, se si saltano le dimostrazioni e si arriva alla conclusione dei concetti chiave, il testo può essere capibile e apprezzabile anche dagli appassionati della materia che non hanno una specifica formazione su metodi matematici avanzati e che cercano un libro sulle ultime frontiere della fisica e della cosmologia.

 

 

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.