Chemio cervello, o cervello chemio in italiano, è un termine comune usato dai sopravvissuti al cancro per descrivere i problemi di memoria che possono verificarsi durante e dopo il trattamento del cancro.

 

Il cervello chemio può anche essere chiamato “annebbiamento chemio”, deficit cognitivo correlato al cancro o disfunzione cognitiva. Il problema socio-sanitario è emergente in relazione al numero sempre maggiore di sopravvissuti al cancro o ammalati con il tumore sotto controllo.

Non importa la causa, il cervello chemio può essere un effetto collaterale frustrante e debilitante del cancro e del suo trattamento. I ricercatori stanno lavorando per capire i cambiamenti di memoria che le persone con esperienza oncologico sperimentano. E negli Stati Uniti, la Mayo Clinic ha aperto un ambulatorio pluri-specialistico dedicato al cervello chemio, che in pratica significa conseguenze dei trattamenti oncologici su cervello, psiche e capacità cognitive.

 

Sintomi

Segni e sintomi del cervello chemio possono includere quanto segue:

  • Essere insolitamente disorganizzati
  • confusione
  • Difficoltà a concentrarsi
  • Difficoltà a trovare la parola giusta
  • Difficoltà ad apprendere nuove competenze
  • Difficoltà multitasking
  • Sensazione di annebbiamento mentale
  • Accorciati tempi di capacità di attenzione
  • Problemi di memoria a breve termine
  • Il completamento delle attività di routine richiede più tempo del solito
  • Problemi con la memoria verbale, per esempio ricordare una conversazione
  • Problemi con la memoria visiva, per esempio il richiamo di un’immagine o di un elenco di parole

 

Quando vedere un medico

Se si verificano problemi di memoria o di pensiero preoccupanti, rivolgersi a un medico. Meglio tenere una sorta di diario di segnali e sintomi in modo che il medico possa capire meglio come i problemi di memoria influenzano la vita quotidiana.

 

Cause

Ci sono molti possibili fattori che potrebbero contribuire ai segnali e ai sintomi dei problemi di memoria nei sopravvissuti. Le cause legate al cancro o al post-cancro potrebbero includere:

Una diagnosi di cancro può essere piuttosto stressante e potrebbe portare ad ansia e depressione, che possono contribuire a problemi di memoria

Alcuni tumori possono produrre sostanze biochimiche che influenzano la memoria

I tumori che iniziano nel cervello o si diffondono nel cervello potrebbero causare cambiamenti mentali, emotivi e di personalità.

 

I trattamenti contro il cancro

  • Trapianto di midollo osseo
  • chemioterapia
  • Terapia ormonale
  • immunoterapia
  • radioterapia
  • chirurgia
  • Terapia farmacologica mirata

 

Le complicazioni del trattamento del cancro

  • anemia
  • fatica
  • Infezione
  • Menopausa o altri cambiamenti ormonali (causati dal trattamento del cancro)
  • Problemi di sonno
  • Dolore dovuto ai trattamenti contro il cancro

 

Altre cause

  • Suscettibilità ereditata dal cervello chemio
  • Farmaci per altri sintomi correlati al cancro, come i farmaci antidolorifici
  • Altre condizioni mediche, come diabete, problemi alla tiroide, depressione, ansia e carenza nutrizionale

 

Fattori di rischio

I fattori che possono aumentare il rischio di problemi di memoria nei sopravvissuti al cancro includono:

  • Cancro al cervello
  • Cancro che si diffonde (metastasi) al cervello
  • Dosi più elevate di chemioterapia o radiazioni
  • Radioterapia al cervello
  • Età più giovane al momento della diagnosi e del trattamento del cancro

 

Complicazioni

La gravità e la durata dei sintomi a volte descritti come cervello chemio differiscono da persona a persona. La maggior parte dei sopravvissuti al cancro tornerà al lavoro, ma alcuni troveranno che i compiti richiederanno ulteriore concentrazione o tempo. Altri potrebbero non essere in grado di tornare al lavoro. Se si verificano gravi problemi di memoria o concentrazione che rendono difficile fare il proprio lavoro, informare il medico. Potresti essere indirizzato a un terapista occupazionale o a un neuropsicologo, che può aiutarti ad adattarti al lavoro abituale o identificare i punti di forza in modo da poter trovare un nuovo lavoro. In rari casi, le persone con problemi di memoria e concentrazione non sono in grado di lavorare e possono prendere in considerazione la possibilità di richiedere indennità di invalidità. Sarebbero utili in questo caso figure non ancora molto diffuse come assistenti sociali oncologici o professionisti specializzati che devono aiutare il sopravvissuto a rientrare nella società o come prima o con opzioni diverse. Negli Stati Uniti queste figure sono in via di formazione.

 

 

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)