Scoperto il meccanismo con cui il virus si impossessa delle cellule umane, fondamentale per sviluppare farmaci e vaccino.

 

 

Adesso sappiamo come il Covid-19 attacca le cellule respiratorie umane e le altera per produrre altre cellule virali. Si attacca a un recettore cellulare chiamato ACE2. E sul virus c’è una proteina che interagisce con ACE2.

Lo hanno scoperto ricercatori guidati da Qiang Zhou dell’università di Hangzhou, in Cina, in appena due mesi dalla comparsa del virus.

Una scoperta importante, in quanto può contribuire allo sviluppo di un vaccino e di farmaci per fermare la malattia. Infatti, facendo un paragone, se il corpo umano fosse una casa e il coronavirus un ladro, ACE2 sarebbe la maniglia a cui si aggrappa la proteina del virus per entrare.

Grazie al crio-microscopio elettronico i ricercatori cinesi sono riusciti a vedere il legame molecolare tra la proteina e il recettore, individuando delle somiglianze con il virus della SARS del 2003.

Però il Covid-19 è il solo della famiglia dei coronavirus che usa il recettore ACE2. Attualmente i farmaci antiretrovirali agiscono impedendo la replicazione del virus nelle cellule umane; ma grazie a questa scoperta, si può ora esplorare un campo di indagine più vasto alla ricerca di nuove medicine e vaccini, focalizzandosi sul meccanismo di entrata del virus e di come il sistema immunitario può riconoscere la proteina di aggancio del virus e attivarsi per combatterlo.

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.