Dimorphos potrebbe essere stato rimodellato in seguito all’impatto di DART.

 

 

La luna dell’asteroide Dimorphos potrebbe essere stata rimodellata in seguito all’impatto della sonda Double Asteroid Redirection Test (DART) della NASA, secondo un articolo pubblicato su Nature Astronomy.

Questo risultato indica che Dimorphos è potenzialmente un debole cumulo di macerie costituito da materiale espulso dal suo asteroide Didymos.

Il dimostratore di difesa planetaria DART ha completato la sua missione il 26 settembre 2022, quando ha impattato Dimorphos, la luna dell’asteroide Didymos vicino alla Terra , e ha accorciato il suo periodo orbitale attorno all’asteroide di 33 minuti.

DART ha importanti applicazioni di difesa planetaria, ma il veicolo spaziale ha anche fornito informazioni sulla struttura interna degli asteroidi e sull’effetto di un impatto sulle loro proprietà.

All’Università di Berna hanno modellato l’impatto di DART con fisica degli urti all’avanguardia, utilizzando vincoli realistici sulle proprietà meccaniche e compositive di Dimorphos sulla base dei primi risultati di DART.

Le simulazioni che sono state le più vicine alle osservazioni dell’impatto suggeriscono che Dimorphos è debole con una forza di coesione simile agli asteroidi Bennu e Ryugu e ha una mancanza di grandi massi sulla sua superficie.

Gli autori suggeriscono che Dimorphos potrebbe essere un cumulo di macerie formato dallo spargimento rotazionale e dal riaccumulo di materiale espulso da Didymos.

Il modello indica anche che l’impatto di DART potrebbe non aver prodotto un cratere da impatto, ma potrebbe aver rimodellato la luna nella sua interezza – un processo noto come deformazione globale – e causato il riemergere di Dimorphos con materiale proveniente dal suo interno.

Gli autori concludono che i loro risultati offrono ulteriori informazioni sulla formazione e le caratteristiche degli asteroidi binari e possono avere implicazioni per le esplorazioni future, come l’imminente missione Hera dell’ESA e gli sforzi di deviazione degli asteroidi.