Si potrà un giorno guarire da questa malattia? Purtroppo è uno dei tumori più aggressivi e letali e, spesso, anche dopo la rimozione chirurgica, si ripresenta. Al momento l’arma più efficace per questo obiettivo è la prevenzione. Tuttavia, un nuovo farmaco è in grado di ridurre drasticamente il rischio di morte e ricadute in quei casi scoperti precocemente, quando non sono presenti metastasi, dopo la chirurgia e la chemioterapia. Ce ne parla Silvia Novello, Professore ordinario di Oncologia Medica, Università degli Studi di Torino e Presidente WALCE Onlus.