Vaccino

 

I premi saranno pagati con i fondi federali per il coronavirus e assegnati per cinque mercoledì consecutivi a partire dal 26 maggio.

 

Aziende e governatori degli Stati Uniti si stanno arrampicando sugli specchi per promuovere le vaccinazioni. Hanno da convincere almeno un 20-30% della popolazione per raggiungere la tanto attesa “immunità di gregge”, ma soprattutto per non favorire future nuove ondate da varianti che sarebbero disastrose per l’economia.

Quindi più vaccinati ci sono più si riparte alla grande. Allora, le grandi aziende garantiscono benefit, premi in denaro, permessi a chi si vaccina, la West Virginia paga 100 dollari (buoni del Tesoro) ai giovani che si sono vaccinati, grandi catene alimentari o locali di ristorazione offrono birre e panini a chi dimostra di aver fatto l’iniezione immunizzante. Sconti da parte di assicurazioni sanitarie. E ora la lotteria.

Qui la posta è alta: un milione di dollari. Uno Stato americano ha deciso di lanciare una lotteria molto particolare riservata solo ai vaccinati contro il covid-19 mettendo in palio ben un milione di dollari a settimana per chi si vaccina contro il Covid 19. Si tratta dello stato dell’Ohio che ha lanciato l’iniziativa con estrazione settimanale e superpremio da un milione di dollari a cui partecipano tutti i vaccinati covid.

Ma solo i vaccinati. Prima estrazione il 26 maggio. “So che alcuni diranno, Sei pazzo! Questa tua idea da un milione di dollari è uno spreco di denaro”, ha dichiarato il governatore dell’Ohio Mike DeWine, aggiungendo: “Il vero spreco a questo punto della pandemia, in cui i vaccini sono disponibili per tutti, è la perdita di un’altra vita umana a causa di un’infezione da coronavirus”.

Secondo l’idea del Governatore, la nuova riffa dovrebbe durare complessivamente cinque settimane (quindi erogare minimo 5 milioni di dollari, uno a settimana) e sarà aperta a tutte le persone di almeno 18 anni che abbiano ricevuto almeno la prima dose di uno dei vaccini anti covid disponibili. I premi saranno pagati con i fondi federali per il coronavirus e assegnati per cinque mercoledì consecutivi a partire dal 26 maggio.

Lo stesso Stato ha voluto premiare anche i più giovani che si vaccinano, lanciando un’altra lotteria per le persone di età inferiore ai 18 anni, con in palio cinque borse di studio di quattro anni per un’università statale. Una a settimana. Al momento in Usa vengono vaccinati anche i 16enni ma la FDA ha appena dato il via libera al vaccino Pfizer anche per la classe di età tra i dodici e i 15 anni e che dunque potrebbero rientrare nell’iniziativa a breve.

La decisione della lotteria va di pari passo con quella di abrogare l’obbligo delle mascherine a partire dal 2 giugno e segue quella dell’abolizione del coprifuoco. Decisioni scattate perché in Ohio i casi continuano a diminuire, ma man mano che i casi calano diminuisce anche il numero di abitanti che cercano una dose di un vaccino COVID-19. Così si è deciso di incentivare i cittadini con le lotterie.

Anche altri Paesi, in particolare europei, potrebbero imitare il governatore Ohio con lotterie dedicate alla ricerca e alla sanità. Non solo per il Covid.

 

 

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)