Ritrovate in Egitto tombe di duemila anni fa con i resti di oltre cinquecento animali seppelliti come persone.

 

585 animali, di cui 536 gatti, 32 cani e 15 scimmie. Ma anche una volpe, un falco e un maialino. Sono i resti trovati dagli archeologi in quello che si può definire il più antico cimitero per animali del mondo, rinvenuto per caso negli scavi alla periferia di Berenice, porto egiziano sul Mar Rosso.

Come riportato sulla rivista World Archaelogy, non ci sono dubbi che si tratti di animali da compagnia, molto cari ai loro proprietari, tanto da seppellirli con tutti gli onori.

Infatti, a differenza di altri animali mummificati ritrovati in altri siti, quelli sepolti a Berenice non presentano segni di traumi inflitti dall’uomo (come risultato di una morte per sacrificio agli dei) e molti di loro rivelano di aver vissuto a lungo e bene, segno di grande cura da parte di chi li possedeva: in molti cani si è vista una parziale mancanza di dentatura, cosa che avviene se l’animale raggiunge una certa età.

In secondo luogo sono stati sepolti meticolosamente, in posizione di riposo e avvolti da lenzuoli. Emblematico il caso di un macaco ritrovato assieme a tre micini e con loro un cesto di erbe, vestiti e anfore. Erano inoltre adornati con collari di conchiglie e perline di vetro di un certo valore per l’epoca.

E chi non poteva permettersi un funerale “di lusso” aveva comunque cura di garantire un eterno riposo degno al proprio compagno animale, come nel caso di un cane trovato avvolto in foglie di palma e coperto con pezzi di anfore, a mo’ di sarcofago.

Il ritrovamento rivela che già in tempi antichi (il cimitero risale al primo secolo a.C.) era usanza avere animali anche solo per il piacere della loro presenza: infatti alcuni scheletri mostrano deformazioni che evidenziano la non abilità a eseguire lavori, come per esempio la caccia; erano quindi puramente animali da compagnia. Senza contare i tanti cuccioli ritrovati con indosso collari di metallo o di perline.

 

 

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.