La scoperta apre la strada allo studio per la realizzazione del vaccino.

 

È stato il Tg3 a far risaltare il nome di Domenico Benvenuto, studente al sesto anno al Campus Biomedico di Roma. È grazie al suo lavoro, e quello del team del Campus romano, se ad oggi è stato individuato il DNA del Coronavirus, che in Cina ha già provocato decina di vittime.

Grazie a questa scoperta, si apre una nuova fase di studio sul pericoloso virus, quello relativo a un possibile vaccino. Il team del Campus Biomedico di Roma è giunto all’importante risultato grazie ad un incrollabile lavoro durato quattro giorni (e altrettante notti), ed ora la scoperta è già immediatamente volata in prima pagina su due riviste scientifiche internazionali.

Un risultato straordinario per la sanità pubblica, che rappresenta – inoltre – motivo di orgoglio per il Mezzogiorno. Tra i firmatari della scoperta, infatti, vi è uno studente campano che, intervistato alle telecamere Rai, ha spiegato come il virus riesca ad attaccare le cellule umane grazie all’ausilio di una proteina. Sta ai ricercatori, da questo momento, puntare ad vaccino che sia funzionale.

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.