Nuovi esperimenti che coinvolgono i ratti forniscono indizi sulle proprietà antidepressive di farmaci che alterano l’umore come la ketamina e la psilocibina, che sono recentemente emersi come potenti antidepressivi ad azione rapida (RAAD).

 

 

Nuovi esperimenti che coinvolgono i ratti forniscono indizi sulle proprietà antidepressive di farmaci che alterano l’umore come la ketamina e la psilocibina, che sono recentemente emersi come potenti antidepressivi ad azione rapida (RAAD).

Lo studio può aiutare ad affrontare il modo in cui questi composti alleviano la depressione così rapidamente, dimostrando che attenuano rapidamente i pregiudizi negativi nei ratti e possono supportare la plasticità neurale nella corteccia prefrontale.

Per capire perché questi farmaci alleviano la depressione così rapidamente, Justyna Hinchcliffe e colleghi hanno testato gli effetti di ketamina, scopolamina e psilocibina sui pregiudizi cognitivi negativi, che sono caratteristiche fondamentali dell’umore basso e dei modelli di pensiero negativi nella depressione maggiore.

I ricercatori hanno esaminato il modo in cui i ratti sceglievano tra due substrati di scavo associati a ricompense alimentari in condizioni neutre o in uno stato affettivo negativo.

Tutti e tre i RAAD hanno invertito i pregiudizi negativi durante i test comportamentali, con basse dosi di ketamina e psilocibina che hanno attenuato i pregiudizi entro 24 ore dal trattamento.

La psilocibina ha anche indotto una tendenza affettiva positiva e studi di follow-up hanno dimostrato che la ketamina ha innescato la sintesi proteica nella corteccia prefrontale mediale del ratto e potenzialmente ha aumentato la plasticità dei neuroni.

“I risultati del nostro studio suggeriscono che i benefici clinici [dei RAAD] sono più di una risposta esagerata al placebo derivante dai loro potenti effetti dissociativi e psichedelici”.