Lo studio Mass Eye and Ear rileva che una grande percentuale di persone che non hanno problemi alle corde vocali prenderebbe in considerazione una procedura elettiva per apportare un cambiamento.

 

In una ricerca pubblicata su The Laryngoscope, il Dr. Matthew Naunheim e il team di Mass Eye and Ear hanno intervistato 1.522 persone per esplorare tre domande senza risposta in laringologia:

  1. La misura in cui le persone amano o non amano le proprie voci.
  2. Fattori che contribuiscono all’antipatia per la propria voce.
  3. Disponibilità a prendere in considerazione interventi per cambiare la propria voce.

Lo studio ha rilevato:

  • L’8% degli intervistati ha riferito di non gradire il suono della propria voce in una normale conversazione.
  • Il 5% ha riferito insoddisfazione per la propria voce.
  • Il 6% degli intervistati senza una storia di disfonia prenderebbe in considerazione un intervento elettivo per cambiare la propria voce.

Le qualità per quanto riguarda la chiarezza e l’intonazione sono stati i principali fattori citati tra coloro che hanno indicato che potrebbero prendere in considerazione un intervento elettivo per cambiare la loro voce.

“Passiamo molto tempo a cercare di aiutare le persone con problemi di voce, come polipi, tumori o paralisi. Ma quello che non abbiamo capito fino ad ora è quante persone normali – cioè persone senza alcuna condizione vocale diagnosticata – non amano davvero le loro voci “, ha detto il dottor Naunheim.

“Solleva la questione se interventi vocali elettivi, o anche cosmetici, per le persone che vogliono cambiare le loro voci potrebbero diventare parte del nostro lavoro come otorinolaringoiatri”.