Era una via di mezzo tra un pinguino e un’oca, ma con numero insolitamente elevato di denti.

 

Una nuova specie di dinosauro con un corpo aerodinamico simile a quelli dei moderni uccelli subacquei, come i pinguini, è descritta in uno studio pubblicato su Communications Biology.

I risultati rappresentano il primo caso di un teropode  – un tipo di dinosauro carnivoro che camminava su due gambe – ad avere un corpo aerodinamico.

Paleontologi della Seoul National University hanno identificato la nuova specie esaminando i resti fossili di un esemplare proveniente dalla provincia di Omnogovi, in Mongolia.

Hanno chiamato la specie

Natovenator polydontus, che significa “cacciatore nuotante con molti denti”. L’esemplare è uno scheletro per lo più completo e presenta il cranio, la colonna vertebrale, un arto anteriore e i resti di due arti posteriori.

Gli autori riportano diversi adattamenti che suggeriscono che Natovenatorpotrebbe essere stato un predatore subacqueo semiacquatico, tra cui un corpo aerodinamico simile a quelli dei moderni uccelli subacquei – con costole che puntano verso la coda – e un lungo collo simile ai moderni uccelli acquatici come le oche.

Questi adattamenti potrebbero aver ridotto la resistenza a cui Natovenator sarebbe stato sottoposto durante il nuoto per catturare le prede.

Gli autori ipotizzano anche che il numero insolitamente elevato di denti che Natovenator aveva in relazione alle dimensioni della sua mascella potrebbe indicare che mangiava una dieta a base di pesce o insetti, tuttavia sono necessarie ulteriori prove – come i resti fossili del suo contenuto dello stomaco – per confermarlo.

L’analisi delle relazioni evolutive tra Natovenator e altri dinosauri teropodi indica che era strettamente imparentato con gli halszkaraptorini, un gruppo di teropodi che ricerche precedenti hanno suggerito potrebbero essersi adattati per uno stile di vita semiacquatico, simile agli uccelli moderni.



Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)
Riproduzione riservata (c)