La nutrizionista veterinaria spiega che adottare questo tipo di alimentazione richiede un’accurata integrazione e il consulto dello specialista per evitare malattie e problemi.

 

 

Ci sono molte ragioni per cui una persona segue una dieta vegana: per motivi di salute, etici, per Ma è giusto imporre la stessa cosa ai propri animali domestici?

La risposta degli esperti è che questo tipo di alimentazione per cani e gatti è ancora una zona grigia: può essere una possibilità per alcuni, ma non per tutti.‎ ‎E non è mai consigliabile passare a una dieta a base completamente vegetale.

Le diete vegane sono apparse recentemente sul mercato e la scienza che se ne occupa è ancora in via di sviluppo. “Per assicurarti che il tuo animale domestico riceva abbastanza di tutti i nutrienti essenziali, probabilmente avrai bisogno di un piccolo aiuto” afferma Lindsey Bullen, un veterinario della Carolina del Nord, una dei soli 100 nutrizionisti animale certificato negli Stati Uniti.

“Anche se spesso agiscono con le migliori intenzioni, alcuni proprietari in realtà non sanno cosa serve per formulare una dieta per il loro animale domestico”. ‎

‎Rinnovare la dieta di un animale senza l’aiuto di esperti è spesso dannoso per la salute. Le proteine animali che cani e gatti in genere mangiano hanno molti aminoacidi in una forma facile da usare per il loro corpo, più di quello che di solito c’è nelle proteine vegetali.

Gli animali domestici che non assumono abbastanza proteine possono sperimentare perdita di peso, perdita muscolare, debolezza, cattiva digestione e persino accumulo di liquidi nel petto o nell’addome, secondo il ‎‎Cummings Veterinary Medical Center della Tufts University‎‎ nel Massachusetts. ‎

‎I gatti, in particolare, hanno bisogno di taurina, un amminoacido presente nelle proteine della carne‎‎.‎‎ In realtà, non possono vivere senza di essa; se la taurina non viene integrata correttamente in una dieta a base vegetale, i gatti possono sperimentare scarsa funzione neurale, problemi riproduttivi e malattie cardiache, spiega la Bullen.

“Anche gli equilibri minerali sbagliati in una dieta per animali domestici a base vegetale fai-da-te possono essere un problema. Il rapporto calcio-fosforo sbagliato, ad esempio, può aumentare il rischio di fratture in cani e gatti e anche arrestare la crescita di cuccioli o gattini”. ‎

“Le diete vegetariane possono essere fatte in modo sicuro sia in cani che gatti”, prosegue. “Quelle vegane possono essere fatte in modo sicuro nei cani, ma sono molto difficile nei gatti.” I felini sono carnivori, quindi molte delle loro esigenze nutrizionali sono legate a ingredienti specifici della carne. Di conseguenza, i gatti hanno bisogno di molti più additivi per rendere una dieta vegana completa ed equilibrata. ‎

‎Bullen prescrive anche diete a base vegetale in alcuni casi, anche per gli animali domestici che hanno allergie alimentari cutanee o gastrointestinali ai prodotti a base di carne. (Il suo cane ha entrambi i tipi di allergie e ha una dieta a base di soia idrolizzata.)‎

‎Bullen suggerisce di acquistare da marchi che hanno fatto studi di digeribilità, studi di interazione con gli ingredienti e prove di alimentazione sulle loro opzioni a base vegetale. Ma prima di fare il salto, è importante assicurarsi che una dieta a base vegetale sia adatta al proprio animale.

Un esperto, come un veterinario o un nutrizionista, considererà prima il benessere generale dell’animale, tra cui età, ambiente e altri problemi di salute. Se l’animale domestico è sano, è probabile che una dieta a base vegetale ben formulata possa funzionare per loro.‎

Quando Bullen formula una dieta vegetariana fatta in casa per un cliente, fornisce un elenco completo di ingredienti, comprese le proporzioni, le linee guida di cottura esplicite, le istruzioni per l’alimentazione e le linee guida di monitoraggio. Diventa specifica su ogni ingrediente, compresa la marca di tofu o la percentuale di grassi nella ricotta. ‎

‎Bullen incoraggia i proprietari ad assumere un ruolo attivo nella nutrizione dei loro animali domestici, ma mette anche in guardia contro l’antropomorfizzazione o il dare tratti umani agli animali. “Cani e gatti sono molto diversi dalla specie umana e dobbiamo mantenere l’animale felice e sano”.

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.