Non esiste attualmente una cura farmacologica per questa condizione sviluppata da molte eprsone dopo aver contratto l malattia. Ma un nuovo studio spiega che basta poco esercizio quotidiano per aiutare.

 

 

‎Mentre non esiste un trattamento riconosciuto dal punto di vista medico per il Long Covid, l’esercizio fisico può interrompere il circolo vizioso dell’infiammazione che può portare allo sviluppo di diabete e depressione mesi dopo che una persona si riprende dal virus.‎

‎”Sappiamo che il Long Covid causa depressione e sappiamo che può aumentare i livelli di glucosio nel sangue al punto in cui le persone sviluppano chetoacidosi diabetica, una condizione potenzialmente pericolosa per le persone con diabete di tipo 1″, dice Candida Rebello, ricercatrice presso il Pennington Biomedical Research Center.

“L’esercizio fisico può aiutare. L’esercizio fisico si prende cura dell’infiammazione che porta a glicemia elevata e allo sviluppo e alla progressione del diabete e della depressione clinica”.‎

‎Non è chiaro quante persone soffrano di Long Covid, ma le stime vanno dal 15% all’80% delle persone infette. E causa “una costellazione di altri sintomi debilitanti” tra cui nebbia cerebrale, dolore muscolare e affaticamento che possono durare per mesi dopo l’infezione iniziale.‎

‎”Ad esempio, una persona potrebbe non ammalarsi gravemente di Covid, ma sei mesi più tardi, molto tempo dopo che la tosse o la febbre sono sparite, sviluppano il diabete”. ‎

‎Una soluzione è l’esercizio. La dott.ssa Rebello e i suoi co-autori descrivono la loro ipotesi sulla rivista ‎‎Exercise and Sport Sciences Reviews‎‎.‎

‎”Non è necessario correre per un chilometro o camminare a un ritmo sostenuto: basta una sessione di esercizio di 30 minuti. Oppure due sessioni di 15 minuti, se non si riesce a resistere per mezzora. L’importante è provare. Si può gradualmente raggiungere il livello di esercizio raccomandato in modo graduale nel tempo. “‎

‎”Sappiamo che l’attività fisica è una componente chiave per una vita sana. Questa ricerca mostra che l’esercizio fisico può essere utilizzato per interrompere la reazione a catena dell’infiammazione che porta ad alti livelli di zucchero nel sangue, e quindi allo sviluppo o alla progressione del diabete di tipo 2 “, ha detto John Kirwan, co-autore dell’articolo.‎

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.