Non solo: l’esercito americano sperimentò droghe su soldati ignari, una pillola per acquisire la visione notturna dei procioni e costruì una base atomica nella calotta artica.

 

 

Ci sono tutti i tipi di teorie cospirative su ciò che l’esercito americano fa (e di cui non sappiamo nulla) a porte chiuse. Ma di ciò che ha fatto in passato qualcosa è trapelato ed è documentato.

Restano leggenda le sperimentazioni sugli alieni nell’Area 51 (anche se l’Area 51 non è leggenda), ma alcuni dei progetti documentati che hanno intrapreso in passato sono anche più strani della finzione.

Il XX secolo è stato un periodo storico particolarmente intenso, poiché le guerre mondiali e la guerra fredda hanno creato un ulteriore senso di urgenza e la volontà di provare qualsiasi cosa.

Una panoramica di qualcuno di questi progetti, per anni segreti, e dei loro fallimenti è stato stilato da Stars Insider.

 

Progetto Iceworm

Il progetto Iceworm è stato un esperimento della Guerra Fredda lanciato dall’esercito americano nel 1958. Qualcuno ha pensato che sarebbe stata una buona idea nascondere centinaia di missili sotto le calotte glaciali della Groenlandia. Si credeva che questo punto di osservazione segreto sarebbe stato l’ideale per organizzare attacchi nucleari sull’Unione Sovietica.

L’esercito ha costruito un prototipo di base di ghiaccio chiamata Camp Century. Consisteva in due dozzine di grandi tunnel sotterranei scavati nel ghiaccio, rinforzati con acciaio e neve. Ospitava alloggi per oltre 200 persone, laboratori scientifici e un ospedale operativo.

Era una meraviglia tecnologica, ma i cambiamenti nelle calotte glaciali hanno interrotto l’integrità della struttura, rendendola pericolosa (in particolare per la protezione delle armi nucleari). Furono costretti a demolire il progetto nel 1966.

 

Progetto Pigeon

Il rinomato psicologo B.F. Skinner inventò una nuova e oltraggiosa arma durante la Seconda guerra mondiale. Ciò che è ancora più scandaloso è che l’esercito americano ha effettivamente finanziato l’esperimento. L’idea era di addestrare i piccioni a guidare i missili verso i bersagli nemici in modo più accurato.

Skinner aveva osservato l’eccellente visione e manovrabilità del piccione e credeva che quegli attributi potessero essere sfruttati per il suo esperimento. Ha condizionato i piccioni a beccare determinate immagini, come le navi nemiche, e poi li ha collocati in una minuscola cabina di pilotaggio con uno schermo che mostrava la traiettoria di volo del missile.

Essendo stato condizionato a riconoscere i loro bersagli, il piccione doveva beccare le immagini familiari sullo schermo, guidando il missile verso la sua destinazione. Sorprendentemente, i piccioni si sono rivelati ottimi piloti e il lavoro di Skinner ha ottenuto elogi sia da psicologi che da fisici. Tuttavia, l’esercito americano decise che l’idea era troppo bizzarra per essere messa in pratica.

 

The Edgewood Arsenal Drug Experiments

Gli anni ’50 videro il governo degli Stati Uniti intraprendere uno dei loro progetti più controversi. L’esperimento, durato 20 anni, prevedeva la sperimentazione di droghe illegali e altre sostanze chimiche discutibili sui soldati (in particolare afroamericani). L’obiettivo era identificare sostanze non letali da utilizzate per inabilitare il nemico e aiutare con gli interrogatori.

Più di 5.000 soldati ignari furono usati come cavie per gli esperimenti, spesso non sapendo esattamente a cosa si stessero iscrivendo. Hanno ricevuto LSD, PCP, mescalina e marijuana, solo per citare alcune delle sostanze note. Alcuni sfortunati soggetti sono stati persino esposti a pericolosi agenti nervini come il Sarin e il VX.

Ci sono state segnalazioni diffuse di traumi psicologici duraturi e problemi di salute a seguito degli esperimenti. Il progetto è stato chiuso a seguito di indignazione pubblica e un’audizione del Congresso.

 

Bombe pipistrello

Durante la Seconda guerra mondiale, un dentista di nome Lytle Adams contattò la Casa Bianca con una nuova idea. Stavano cercando nuovi modi per attaccare i giapponesi e Adams presentò il concetto della bomba pipistrello. Adams suggerì che piccoli dispositivi incendiari potevano essere attaccati ai pipistrelli, che sarebbero poi stati caricati di bombe.

Le bombe sarebbero state sganciate sulle città giapponesi, i pipistrelli sarebbero fuggiti e si sarebbero poi stabiliti nei loro habitat preferiti; soffitte, fienili e fabbriche. Al momento giusto, i dispositivi incendiari sarebbero stati attivati e le città sarebbero state avvolte dalle fiamme. I militari testarono l’idea, che non funzionò, e invece diedero accidentalmente fuoco alla propria base dell’aeronautica nel New Mexico.

 

Progetto Star Gate

Nel 1972, l’esercito degli Stati Uniti ottenne informazioni secondo cui l’Unione Sovietica stava investendo milioni in esperimenti sulla percezione extrasensoriale (ESP) e sulla psicocinesi. Non volendo essere lasciati indietro, hanno avviato il Progetto Star Gate. Il famoso sensitivo Uri Geller ha guidato la sperimentazione. Sebbene fosse noto per piegare oggetti di metallo con la sua mente, i militari erano più interessati alla sua presunta capacità di leggere, e persino controllare, le menti degli altri. I sensitivi sono stati invitati a svolgere il ruolo di “spettatore remoto”.

Hanno tentato di usare le loro abilità per raccogliere informazioni sul nemico. Sono stati coinvolti in numerose operazioni antiterrorismo e hanno contribuito a rintracciare i fuggitivi negli Stati Uniti. Il progetto è stato chiuso nel 1995, avendo ottenuto risultati contrastanti.

Un esempio eclatante del fallimento fu il rapimento del generale James Dozier. Nel 1981, il generale americano James Dozier fu rapito dai terroristi dalla sua casa di Verona, in Italia. Inizialmente, il governo italiano si è rifiutato di assistere nelle indagini, quindi l’esercito americano ha fatto ricorso a metodi alternativi. Hanno chiamato i sensitivi del Progetto Star Gate e hanno chiesto loro di aiutarli a localizzare il generale Dozier.

Hanno fatto diverse ipotesi, un sensitivo affermava che si trovasse a Padova, un altro affermava di poter vedere un edificio in mattoni con un tetto rosso. Alla fine, è stata la polizia italiana a localizzare e salvare il generale.

 

The goo gun

Negli anni ’90, l’esercito americano ha sviluppato un’arma sperimentale non letale da utilizzare nel combattimento urbano. Hanno esternalizzato il progetto a una società chiamata Adherent Technologies e il risultato è stato come qualcosa uscito da “Ghostbusters”. L’obiettivo era creare qualcosa di così forte da poter fermare un veicolo in movimento. Tuttavia, è stato riferito che si sono imbattuti in problemi a causa del rischio di soffocare bersagli viventi.

 

Visione da procione

Vedere al buio è estremamente importante sul campo, quindi gli occhiali per la visione notturna sono una parte comune dell’ensemble di un soldato. Ma la Marina voleva di più e si cimentò nello sviluppo di una pillola per la visione notturna che imitasse le capacità oculari di un animale notturno come il procione.

I procioni hanno pigmenti nei loro occhi che permettono loro di vedere la luce infrarossa, che è invisibile agli umani. L’obiettivo era quello di consentire ai soldati di poter rilevare i segnali infrarossi, facilitando la comunicazione di messaggi segreti. Tuttavia, non sembra essere andato a buon fine.

 

Portaerei volante

Le portaerei sono generalmente navi di grandi dimensioni. Questo ha senso, dato che dovrebbero essere in grado di trasportare aerei da combattimento che pesano tonnellate. Tuttavia, negli anni ’30, l’esercito americano ha sperimentato l’installazione di una portaerei in cielo. Crearono due simil dirigibili, chiamati USS Akron e USS Macon.

Erano lunghi 244 metri, sembravano dirigibili e potevano trasportare cinque aeroplani ciascuno. Sfortunatamente, entrambi alla fine si sono schiantati, quindi l’esperimento fu abbandonato.

 

Lancio di armi biologiche sul suolo domestico

È stato riferito che le forze armate statunitensi hanno regolarmente disperso armi chimiche su città ignare per testare come si diffondono. In molti casi sarebbero microbi innocui, semplicemente sparsi per avere un’idea di come un composto più pericoloso potrebbe essere usato nella guerra biologica. Per esempio, si dice che la CIA ha rilasciato il virus della pertosse sulla città di Tampa, in Florida, nel 1955. I casi di pertosse in Florida sono triplicati e 12 persone a Tampa sono morte.

 

 

 

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.