Si è verificato in molti positivi senza sintomi gravi.

Un’improvvisa perdita dell’olfatto potrebbe essere sintomo di positività al coronavirus, anche in assenza di altri sintomi. È quello che hanno stabilito i medici in prima linea per combattere l’infezione, dopo aver riscontrato l’anosmia – così si chiama scientificamente il disturbo – in molti infetti ma non malati in Francia, Iran e soprattutto in Lombardia.

Attenzione anche alla disgeusia, cioè la perdita parziale o l’alterazione del gusto: anche questo sintomo può indicare infezione da coronavirus.

Perdita di gusto e olfatti infatti si verificano nel 40% dei casi di infezione (di vari virus), ma alcuni medici (ad esempio in Germania) hanno riscontrato questa sintomatologia nel 70% dei contagiati.

I medici quindi insistono affinché vengano aggiunti alla lista ufficiale dei sintomi di Covid-19 e che per precauzione le persone con improvvisa anosmia e disgeusia si mettano in auto isolamento.

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.