I risultati mostrano che i pazienti con diagnosi di cancro del polmone in una fase precoce tramite screening TC hanno un tasso di sopravvivenza a 20 anni dell’80%.

 

 

La diagnosi di carcinoma polmonare in fase iniziale con lo screening della tomografia computerizzata (TC) a basso dosaggio migliora drasticamente il tasso di sopravvivenza dei malati di cancro per un periodo di 20 anni, secondo uno studio internazionale su larga scala presentato dai ricercatori del Monte Sinai alla riunione annuale della Radiological Society of North America.

I risultati mostrano che i pazienti con diagnosi di cancro del polmone in una fase precoce tramite screening TC hanno un tasso di sopravvivenza a 20 anni dell’80%.

Il tasso medio di sopravvivenza a cinque anni per tutti i pazienti affetti da cancro del polmone è del 18,6% perché solo il 16% dei tumori polmonari viene diagnosticato in una fase precoce.

Più della metà delle persone con cancro del polmone muore entro un anno dalla diagnosi, rendendolo la principale causa di decessi per cancro. Quando compaiono i sintomi, spesso è troppo tardi.

I risultati dimostrano l’importanza dello screening di routine e precoce nel rilevare i tumori quando sono abbastanza piccoli da essere curati con la rimozione chirurgica. Sfortunatamente, meno del 6% delle persone idonee allo screening lo ottengono.

“Lo screening non impedisce che si verifichino i tumori, ma è uno strumento importante per identificare i tumori polmonari nella  fase iniziale quando possono essere rimossi chirurgicamente”, ha detto l’autore principale dello studio, Claudia Henschke, professore di radiologia diagnostica, molecolare e interventistica e direttore del programma di azione polmonare e cardiaca precoce presso la Icahn School of Medicine del Mount Sinai di New York.

“In definitiva, chiunque sia interessato a essere sottoposto a screening deve sapere che se sono abbastanza sfortunati da sviluppare il cancro ai polmoni, può essere curato se trovato precocemente”.

Mentre i trattamenti dei tumori più avanzati con terapia mirata e immunoterapia hanno fatto molta strada, lo strumento migliore contro le morti per cancro è la diagnosi precoce attraverso lo screening TC a basse dosi prima che si verifichino i sintomi, secondo gli autori dello studio.

“I sintomi si verificano principalmente nel cancro in stadio avanzato”, ha detto il dottor Henschke. “Pertanto, il modo migliore per trovare il cancro del polmone in fase iniziale è iscriversi a un programma di screening annuale”.

La US Preventive Services Task Force raccomanda lo screening annuale del cancro del polmone con TC a basso dosaggio negli adulti di età compresa tra 50 e 80 anni che hanno una storia di fumo di 20 anni, che equivale ad almeno un pacchetto al giorno per 20 anni e che attualmente fumano o hanno smesso negli ultimi 15 anni.

Lo studio ha monitorato il tasso di sopravvivenza a 20 anni di 1.285 pazienti che sono stati sottoposti a screening nell’International Early Lung Cancer Action Program (I-ELCAP) e a cui è stato successivamente diagnosticato un carcinoma polmonare in stadio iniziale. Mentre la sopravvivenza globale dei partecipanti era dell’80%, il tasso di sopravvivenza per i 139 partecipanti con noduli polmonari cancerosi non solidi e i 155 partecipanti con noduli che avevano una consistenza parzialmente solida era del 100%.

Per i 991 partecipanti con noduli solidi, il tasso di sopravvivenza era del 73%. Per i partecipanti con tumori allo stadio 1A che misuravano 10 mm o meno, il tasso di sopravvivenza a 20 anni era del 92%.

Henschke e colleghi hanno studiato l’efficacia del rilevamento del cancro con lo screening TC a basso dosaggio per anni. Gli sforzi dei ricercatori per far progredire lo screening TC per le malattie polmonari precoci hanno portato alla creazione dell’I-ELCAP. Iniziato nel 1992, questo programma di ricerca multi-istituzione e multinazionale ha arruolato più di 87.000 partecipanti provenienti da oltre 80 istituzioni.

Nel 2006, i ricercatori hanno identificato un tasso di sopravvivenza a 10 anni dell’80% per i pazienti il cui cancro è stato identificato mediante screening TC. Per questo studio, hanno esaminato i tassi di sopravvivenza a 20 anni.

“Quello che presentiamo qui è il follow-up di 20 anni sui partecipanti al nostro programma di screening a cui è stato diagnosticato un cancro ai polmoni e successivamente trattati”, ha detto il dottor Henschke.



Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)
Riproduzione riservata (c)