Il diabete è una malattia cronica che colpisce più di 463 milioni di persone in tutto il mondo e il diabete di tipo 2 rappresenta il 90-95% di tutti i casi.

 

La ricerca conferma che l’attività fisica può aiutare a prevenire il diabete di tipo 2, oltre ad aiutare i pazienti a gestirne gli effetti. L’American College of Sports Medicine (ACSM) ha pubblicato nuove raccomandazioni‎‎ nel numero di febbraio della sua rivista di punta ‎‎Medicine & Science in Sports & Exercise‎‎.‎

‎”L’esercizio fisico può svolgere un ruolo importante nella gestione del diabete di tipo 2 e gli allenamenti possono essere modificati per adattarsi alle capacità della maggior parte delle persone”, afferma l’autore principale Jill A. Kanaley,

“Le persone che vogliono perdere peso dovrebbero prendere in considerazione allenamenti di volume moderatamente alto per quattro o cinque giorni alla settimana”.‎

‎Oltre alle raccomandazioni di Kanaley, ecco altre cose da ricordare:

  • ‎L’allenamento aerobico regolare migliora la gestione glicemica negli adulti con ‎‎diabete di tipo 2‎‎, con meno tempo giornaliero trascorso  in iperglicemia e riduzioni dello 0,5%-0,7% della glicemia complessiva.‎
  • ‎L’allenamento con esercizi di resistenza ad alta intensità ha effetti benefici maggiori rispetto all’allenamento di resistenza a bassa o moderata intensità in termini di gestione complessiva del glucosio e attenuazione dei livelli di insulina.‎
  • ‎Un maggiore dispendio energetico riduce postprandialmente i livelli di glucosio indipendentemente dall’intensità o dal tipo di esercizio e le durate ≥45 minuti forniscono i benefici più consistenti.‎
  • ‎Piccole “dosi” di attività fisica durante il giorno per rompere la seduta attenuano i livelli di glucosio e insulina postprandiali, in particolare negli individui con insulino-resistenza e un indice di massa corporea più elevato.‎
  • ‎Una perdita di peso (realizzata attraverso cambiamenti nello stile di vita nella dieta e esercizio) maggiore del 5% del peso corporeo ha effetti benefici su glicemia, lipidi nel sangue e pressione sanguigna.
  • ‎Per la riduzione del grasso viscerale in individui con ‎‎diabete di tipo 2‎‎, è necessario un volume moderatamente elevato di esercizio fisico (~ 500 kcal) 4-5 giorni a settimana.‎
  • ‎Nei giovani con ‎‎diabete di tipo 2‎‎, gli interventi intensivi sullo stile di vita più la metformina non sono stati superiori alla sola metformina nella gestione della glicemia.‎
  • ‎Nonostante i dati limitati, si raccomanda comunque che i giovani e gli adolescenti con ‎‎diabete di tipo 2‎‎ soddisfino gli stessi obiettivi di attività fisica stabiliti per i giovani nella popolazione generale.‎
  • ‎Le donne incinte con e senza diabete dovrebbero partecipare ad almeno 20-30 minuti di esercizio a intensità moderata quasi tutti i giorni della settimana.‎
  • ‎Gli individui con ‎‎diabete di tipo 2 che utilizzano‎‎ insulina devono integrare con carboidrati (o ridurre l’insulina) se necessario per prevenire l’ipoglicemia durante e dopo l’esercizio.‎
  • ‎La partecipazione a un programma di esercizi prima della chirurgia bariatrica può migliorare i risultati chirurgici e, dopo l’intervento chirurgico, la partecipazione conferisce ulteriori benefici.‎
  • ‎‎Essere attivi dopo i pasti riduce la glicemia.‎

‎”Le ultime linee guida sono applicabili alla maggior parte delle persone con diabete, compresi i giovani, con alcune eccezioni e modifiche”, afferma Kanaley. “Tutti gli individui dovrebbero impegnarsi in un’attività fisica regolare, ridurre il tempo sedentario e interrompere il tempo di seduta con frequenti pause di attività”.‎

 

 

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

.