Tra gli over 55 ben il 77% si ritiene molto o abbastanza attento alla propria salute e quasi il 60% riconosce in questo quadro anche l’importanza di una sana e corretta alimentazione.

 

Sebbene il Covid renda la vita di tutti i giorni più complicata, i boomers rimangono attivi e vivono la vita da protagonisti, ponendo attenzione alla propria forma fisica e al mantenimento del proprio benessere. È quanto emerge dalla ricerca promossa da Eumetra, Istituto di ricerca sociale e di marketing, con il supporto anche di Serenity, azienda leader nella produzione di ausili per l’incontinenza e parte del Gruppo internazionale Ontex.

I dati della ricerca mostrano come circa la metà dei boomers faccia esercizio fisico e si mantenga in forma. L’approccio al benessere diventa olistico, inteso quindi non solo come assenza di problemi fisici. In questo contesto anche il piacersi esteticamente e lo star bene con sé stessi in senso ampio, ricoprono un ruolo fondamentale per una vita ricca di relazioni, anche in forma digitale. Circa due terzi delle boomers non perde occasione per truccarsi regolarmente e il 50% va dal parrucchiere almeno una volta al mese.

La generazione dei Baby Boomers, che in Italia ammonta a circa 15 milioni di persone, investe molto sulla propria persona: fa progetti, vuole viaggiare, è digitale e tiene anche alla propria forma fisica. Tra gli over 55, per esempio, ben il 77% si ritiene molto o abbastanza attento alla propria salute e quasi il 60% riconosce in questo quadro anche l’importanza di una sana e corretta alimentazione.

“È il ritratto di una generazione consapevole – spiega Rosanna Savoldelli, Direttore della ricerca Eumetra sui boomers -. I boomers non hanno un atteggiamento fatalistico verso il tempo che avanza, ma sono consci del ruolo attivo e propositivo che possono ricoprire nella cura di sé e del proprio corpo. Come dimostra l’indagine, quasi il 40% di loro svolge in modo continuativo un’attività fisica, un dato sorprendente se si ritorna con la mente al modo in cui, fino a qualche tempo fa, era percepita e vissuta la cosiddetta fase della terza età”.

L’interesse di Serenity alla ricerca era quello di comprendere le esigenze delle persone e di rispondere alle sfide dell’invecchiamento attivo, che è parte dell’impegno dell’azienda. “I nostri ausili, l’eccellenza con la quale sono realizzati e il modo in cui vengono distribuiti, in molti casi addirittura fin sulla soglia di casa dei loro utilizzatori – dichiara Elena Leoni, Marketing South & Serenity Brand Director – fanno parte di un impegno complessivo dell’azienda per far in modo che i nostri utilizzatori possano sempre contare su Serenity”.

Fonte: Ricerca Eumetra, La generazione Baby Boomer, Ottobre-Novembre 2020, realizzata presso un campione di 1.000 casi rappresentativo della popolazione italiana internauta tra i 55 e i 75 anni, attraverso interviste online (metodologia CAWI). 

 

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)