Il presidente americano critica l’anziano infettivologo.

 

Il 3 novembre le elezioni americane e l’attuale inquilino della Casa Bianca sembra in discesa (così dicono i sondaggi che vedono lo sfidante democratico Biden sopra di 12 punti a livello nazionale), in crisi più per le sue scelte sull’epidemia di Covid-19 che per altre cause. Perfino Wall Street lo sta abbandonando spostando gli interessi verso il green Biden.

E allora, giusto per puntare solo sulla sua immagine di superman anti-Covid, Trump si scaglia contro l’esperto americano Anthony Fauci, definito “un disastro” e “un idiota”. L’attacco a Fauci è arrivato all’indomani dell’intervista alla Cbs in cui il membro della task force della Casa Bianca sul coronavirus aveva detto di non essere “per niente” sorpreso del fatto che Trump sia stato contagiato. In una telefonata con il suo team per la campagna elettorale a cui hanno avuto accesso diversi giornalisti, Trump ha reagito con rabbia alle parole di Fauci che aveva criticato i comizi tenuti in piena pandemia e la sua avversione a raccomandare l’uso della mascherina.

“La gente è stanca del Covid. La gente è stanca di ascoltare Fauci e tutti questi idioti, questi idioti che non ci hanno preso (nelle loro previsioni). Fauci è un disastro che è li da 500 anni. Ogni volta che appare in televisione c’è sempre una bomba, ma sarebbe un bomba ancora più grande se lo licenziassi”, ha detto Trump secondo la ricostruzione dei giornalisti. Il presidente Usa non sarebbe comunque intenzionato a licenziare Fauci per lo scandalo che comporterebbe.

Sembra uno sketch del Muppet Show dei due vecchietti criticoni. In effetti Trump, 74 anni, e Fauci, 79, nei personaggi ci stanno. Il problema è che lo sketch sembra una mossa pre-elettorale. In fin dei conti, il messaggio sarebbe: per i negazionisti ci sono io, per gli allarmisti c’è Fauci che per me è un’idiota ma che non licenzio. Fauci però potrebbe reagire.

Non a caso, Anthony Fauci, il noto infettivologo membro della task force anti-coronavirus della Casa Bianca, aveva già espresso tutto il suo disappunto per essere stato inserito in uno spot elettorale della campagna di Donald Trump dedicato alla guarigione del presidente americano dal Covid-19. “In quasi cinquant’anni di servizio pubblico, non ho mai sostenuto pubblicamente alcun candidato”, ha sottolineato Fauci in una dichiarazione alla ‘Cnn’.

Il cameo di Fauci compare in un video elettorale di 30 secondi diffuso in Michigan nel quale si afferma che Trump “sta guarendo dal coronavius, così come sta facendo l’America”. I numeri però smentiscono Trump. Ieri nuovo record di positivi in 24 ore: 52.638. E il totale da “America Prima”, in questo caso in chiave negativa, sale a 8.301.250 con il corollario di 223.498 morti. Mai così tanti in casa dalla Guerra civile tra Nord e Sud.

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.