Studio clinico Mayo: la diagnosi vascolare precoce è la chiave per ridurre il rischio femminile di malattie cardiache.

 

 

Il sistema vascolare di uomini e donne è diverso nel modo in cui invecchia e nella velocità con cui progredisce l’aterosclerosi, che è l’indurimento delle pareti arteriose o l’aumento dell’ostruzione arteriosa. Queste differenze legate al sesso e all’età influenzano direttamente il rischio femminile di malattie cardiovascolari.

I ricercatori della Mayo Clinic (Rochester, Minnesota, USA), in collaborazione con altri ricercatori internazionali, propongono una nuova metodologia che valuta la funzione vascolare nelle donne precocemente, a partire dalla mezza età, e prima che il danno arterioso sia grave. Lo studio è stato pubblicato in Mayo Clinic Proceedings.

L’occlusione o la riduzione dei lumi del sistema microvascolare limita la quantità di sangue e ossigeno che entra nel cuore, il che riduce la capacità del muscolo cardiaco di pompare il sangue nel resto del corpo. Questa disfunzione microvascolare può causare dolore toracico, prima che la malattia coronarica diventi visibile.

“Le donne hanno fattori di rischio specifici per il loro sesso per danni alle cellule endoteliali, che sono essenziali per la funzione vascolare. Sia la riduzione dell’estrogeno sia la menopausa precoce, la preeclampsia, il diabete gestazionale, l’ipertensione e le ovaie policistiche sono fattori che hanno un effetto negativo sulla salute vascolare delle donne e aumentano il rischio di malattie cardiache”, afferma il cardiologo Amir Lerman, direttore del Mayo Clinic Center for Cardiovascular Research. Peter Collins, del londinese Royal Brompton Hospital, è il primo autore dello studio.

L’Organizzazione mondiale della sanità afferma che le malattie cardiache sono la principale causa di morte tra le donne di tutto il mondo. Tuttavia, gli effetti dell’invecchiamento vascolare stanno appena iniziando ad apparire nella mezza età. Pertanto, il rilevamento e il controllo precoce dei fattori di rischio cardiovascolare è particolarmente importante per il mantenimento della salute, poiché le persone vivono più a lungo.

“Riteniamo che stabilire i valori di base per la salute cardiovascolare durante il primo periodo intorno alla menopausa possa servire da indicatore per misurare l’efficacia di quei cambiamenti nello stile di vita volti a prevenire la situazione patologica grave, nonché il trattamento clinico per le malattie cardiovascolari”, conclude Lerman.

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.