E’ il primo vero trattamento efficace studiato e sperimentato. Ed è lo stesso che ha disattivato il virus in tre giorni su Donald Trump.

 

Un cocktail di anticorpi testato presso il Centro medico dell’università della Virginia (UVA) e in altri siti statunitensi si è dimostrato in grado di bloccare il 100% delle infezioni sintomatiche da Covid-19 tra le persone esposte al virus. È quanto suggeriscono i primi risultati dello studio clinico.

Inoltre, coloro che hanno sviluppato infezioni asintomatiche hanno accumulato molti meno virus nel corpo rispetto al solito e hanno visto le loro infezioni risolversi entro una settimana, secondo i dati provvisori rilasciati dal produttore del cocktail, Regeneron Pharmaceuticals.

“Questo è il primo trattamento dimostrato per prevenire Covid-19 dopo un’esposizione nota e offre protezione per le persone non vaccinate che si prendono cura di un membro della famiglia con Covid-19”, ha detto William Petri Jr, uno dei clinici UVA impegnati nei test clinici. “Ci aspettiamo che Regeneron richieda l’autorizzazione all’uso di emergenza alla FDA in modo che questo farmaco possa essere utilizzato al di fuori del contesto di una sperimentazione clinica”.

Lo studio clinico di fase 3 mirava a determinare se gli anticorpi prevengono l’infezione da Covid-19 nelle persone che sono state esposte ma non hanno ancora sviluppato la malattia. È quella che si definisce “immunizzazione passiva”.

La nuova analisi di Regeneron, che non è stata ancora pubblicata in una rivista scientifica, ha esaminato i risultati in circa 400 partecipanti allo studio. Delle 186 persone che hanno ricevuto gli anticorpi, nessuna ha sviluppato Covid-19 sintomatico. Dei 223 che hanno ricevuto un placebo, otto hanno sviluppato un Covid-19 sintomatico, riferisce la società. Infezioni asintomatiche si sono verificate in 15 dei destinatari degli anticorpi e in 23 dei destinatari del placebo.

I tassi complessivi di infezione, comprese le infezioni sia sintomatiche sia asintomatiche, erano inferiori di circa il 50% nel gruppo degli anticorpi. Tra coloro che hanno sviluppato infezioni, i destinatari del placebo avevano, in media, un picco di carica virale (la quantità di virus nel corpo) che era più di 100 volte maggiore rispetto ai destinatari di anticorpi. Anche il gruppo degli anticorpi si è ripreso più rapidamente: tutte le infezioni si sono risolte entro sette giorni, mentre il 40% delle infezioni nel gruppo placebo è durato da tre a quattro settimane.

Il cocktail sembra anche ridurre la durata della diffusione virale, il tempo in cui il virus viene prodotto nel corpo. Il periodo di diffusione virale è stato di nove settimane tra i riceventi di anticorpi e di 44 settimane tra i destinatari del placebo. Sebbene le persone con Covid-19 non siano contagiose per tutto questo tempo, la riduzione della durata della diffusione virale può abbreviare il periodo in cui possono diffondere la malattia.

Sono stati segnalati più eventi avversi tra i destinatari del placebo che tra i destinatari di anticorpi: rispettivamente 18% e 12%. Regeneron ha attribuito questo al maggior numero di infezioni da Covid-19 nel gruppo placebo. C’è stato un decesso e un ricovero correlato a Covid-19 nel gruppo placebo e nessuno nel gruppo anticorpo. Reazioni al sito di iniezione sono state riportate nel 2% di entrambi i gruppi.

Gli studi clinici di fase 3 come quello in corso presso UVA esaminano la sicurezza e l’efficacia di nuovi farmaci e trattamenti in un gran numero di persone. Risultati positivi nella sperimentazione di fase 3 potrebbero spingere la FDA a rendere disponibile il cocktail di anticorpi per la prevenzione del Covid-19 post-esposizione.

Il cocktail di anticorpi non è, però, un vaccino e non si prevede che fornisca un’immunità permanente a Covid-19. Ma è il primo vero trattamento efficace studiato e sperimentato. Ed è lo stesso che ha disattivato il virus in tre giorni su Donald Trump.

 

 

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.