Sulla pagina Facebook del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere” gli esperti oncologi e psiconcologi rispondono ai dubbi più frequenti su come affrontare l’emergenza in corso.

 

Le 27 Associazioni di pazienti oncologici e onco-ematologici del progetto “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere”, in questo momento di grande emergenza sanitaria, stanno lavorando intensamente per supportare le persone che convivono con un tumore, che sono comprensibilmente preoccupate e disorientate, anche perché particolarmente esposte alle complicanze del coronavirus, e i loro familiari.

Per rispondere ai dubbi e agli interrogativi su tutto quello che riguarda la gestione della malattia oncologica e onco-ematologica in questo particolare e delicato momento, scendono in campo gli esperti della commissione tecnico-scientifica del progetto: un team di oncologi e psiconcologi che, attraverso la pagina Facebook “La salute: un bene da difendere, un diritto da promuovere” (www.facebook.com/salutebenedadifendere), vaglierà le richieste più frequenti di pazienti e familiari e provvederà a fornire risposte chiare e autorevoli.

Le persone interessate dovranno semplicemente commentare il post dedicato sulla pagina, ponendo il loro quesito: le risposte alle domande più comuni saranno poi pubblicate sulla stessa pagina del progetto, a disposizione di tutti.

“Un servizio semplice ma molto utile, che fa leva sulla capacità dei social media di mettere in connessione le persone – dichiara Annamaria Mancuso, Presidente di Salute Donna onlus e coordinatrice del progetto – e che ci è sembrato di fondamentale importanza poter offrire ai pazienti oncologici e onco-ematologici, disorientati dalla situazione di emergenza sanitaria che stiamo vivendo e in cerca di risposte chiare e definite. Ringraziamo per la loro disponibilità gli oncologi e gli psiconcologi della commissione tecnico-scientifica del progetto: grandi professionisti che sono sempre al nostro fianco e che anche in questo momento difficile continuano a lottare insieme a noi pazienti”.

 

 

 

 

 

Il team di esperti della commissione tecnico-scientifica

 

Vincenzo Adamo, Professore Ordinario e Direttore Oncologia Medica A.O. Papardo, Messina

Vito Barbieri, Dirigente Medico, U.O. Oncologia Medica Azienda Ospedaliera-Universitaria “Mater Domini”, Catanzaro

Sandro Barni, Primario Emerito ASST- BG OVEST, Ospedale di Treviglio

Rosalbino Biamonte, Dirigente I livello, U.O.C. Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera di Cosenza

Lucia Bonassi, Psiconcologa ASST Bergamo est

Francesca Bruder, Gruppo Melanoma e Patologie Rare, Oncologia Medica, Ospedale Oncologico Businco di Cagliari

Francesca Catalano, Direttore UOC multidisciplinare di senologia, Ospedale Cannizzaro, Catania

Pierpaolo Correale, Direttore della UOC di Oncologia, Grande Ospedale Metropolitano “Bianchi Melacrino Morelli”, Reggio Calabria

Filippo de Braud, Direttore Dipartimento Oncologia Medica, Fondazione IRCCS Istituto Nazionale Tumori, Milano

Nicla La Verde, Direttore UOC Oncologia, ASST Fatebenefratelli Sacco, PO Luigi Sacco, Milano

Vito Lorusso, Direttore U.O.C. Oncologia Medica, Istituto Tumori G. Paolo II, Bari

Paolo Marchetti, Professore ordinario di Oncologia Medica, Direttore U.O.C. Oncologia Medica, A.O.U. Sant’Andrea, Roma

Giuseppe Nastasi, Direttore UOC Oncologia Medica ASST Bergamo Est

Silvia Novello, Professore ordinario Oncologia Medica, Università degli Studi di Torino – Dipartimento di Oncologia, Responsabile SSD Oncologia Polmonare, AOU San Luigi Gonzaga di Orbassano

Salvatore Palazzo, già Direttore U.O.C. Oncologia Medica, Azienda Ospedaliera di Cosenza

Diego Piazza, Direttore U.O.C. Chirurgia Oncologica, P.O. Garibaldi-Nesima, Catania

Antonio Russo, Direttore U.O.C Oncologia Medica, Policlinico Universitario di Palermo

Giorgina Specchia, Professore Ordinario di Ematologia, Università degli Studi Aldo Moro, Bari

Marco Vignetti, Presidente Fondazione GIMEMA Onlus, Ricercatore Ematologia Sapienza Università di Roma

Leggi anche:

Foto crediti: Envato Elelents (ove non diversamente specificato)

Riproduzione riservata (c)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.