Sono sempre più le persone che, all’inizio scettiche, ora vogliono essere vaccinate contro io coronavirus.

 

Facile dirsi contro il vaccino finché si chiacchiera, ma quando poi il vaccino arriva le teorie del complotto e no-vax perdono parecchio fascino, e tutti vogliono farsi immunizzare dal Covid-19. Questo sembrano suggerire le rilevazioni dei sondaggi internazionali di YouGov, quantomeno in tutta Europa.

I sondaggisti dell’autorevole compagnia inglese, infatti, stanno monitorando le opinioni pubbliche di tutto il mondo dall’inizio della pandemia: le paure, le contromisure adottate, la fiducia nei governi e anche – appunto – la fiducia nei vaccini e nella volontà di essere vaccinati.

I numeri parlano chiarissimo: mentre a dicembre, prima che i vaccini fossero disponibili, in quasi tutta Europa le percentuali di scettici erano molto alte, da quando la vaccinazione è diventata una possibilità concreta l’opinione pubblica ha cambiato idea. I più “volubili” sono stati gli svedesi, forse anche a causa della controversa gestione dell’epidemia da parte delle loro autorità: a metà novembre solo il 45% di loro dichiarava di volersi vaccinare, oggi siamo al 66%.

Un salto analogo in Gran Bretagna, dove si è passati dal 61% all’81%. In Francia tra novembre e dicembre i favorevoli al vaccino erano addirittura scesi dal 32% al 24%, ma ora sono già al 46%. L’Italia fa forse eccezione? Assolutamente no: non più tardi del 13 dicembre solo il 53% dei nostri concittadini si dichiarava intenzionato a farsi vaccinare, e oggi siamo già al 72%.

Naturalmente, ci sono diversi fattori in gioco, e questi cambiamenti non fotografano soltanto persone che hanno “cambiato idea” senza una ragione specifica: si può per esempio immaginare che la comunicazione scientifica da parte dei governi e delle case produttrici dei vaccini sia stata un successo, e che le informazioni fornite sui vaccini stessi abbiano convinto e rassicurato molti cittadini diffidenti.

Allo stesso tempo questa vicenda ci ricorda che dovremmo forse prendere con maggiore cautela le rilevazioni dei sondaggi: le persone possono dire quello che vogliono finché non c’è in gioco niente di concreto, ma di fronte alla salute propria e dei propri familiari subentra se non la razionalità un minimo di buon senso.

 

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *