Il consiglio dell’Oms per contenere la diffusione del contagio da Coronavirus: “Sarebbe meglio salutarsi portando la mano destra sul cuore piuttosto che toccandosi i gomiti l’uno con l’altro”.

 

Arriva la conferma dell’ultima raccomandazione per contenere il contagio da Coronavirus direttamente dall’Organizzazione mondiale della Sanità. Il Direttore Generale dell’Oms, Tedros Adhanom Ghebreyesus, ha infatti ritwittato un messaggio condiviso dall’economista Diana Ortega secondo il quale, come si legge sempre nel tweet, con il saluto col gomito “la distanza di sicurezza di almeno un metro non viene mantenuta e il virus può essere trasmesso attraverso la pelle. A me piace mettermi una mano sul cuore per salutare le persone in questi giorni”.

Dunque, dopo i baci e gli abbracci addio anche ai gomiti, almeno per il momento, per evitare che la trasmissione del contagio riprenda a risalire, come sta già succedendo in numerosi paesi nel mondo. In verità, non è la prima volta che l’Oms lancia un consiglio del genere.

Già a marzo Ghebreyesus aveva fatto lo stesso avvertimento ed ora riporta l’attenzione sull’incauto saluto con i gomiti in un momento in cui le infezioni in tutto il mondo raggiungono cifre record, proprio nelle ultime 24 ore è stato segnato quello assoluto su base giornaliera con 307.930 casi, e qualcuno, soprattutto i più giovani, sta allentando l’attenzione sul rispetto delle norme di distanziamento sociale. Secondo il report della Johns Hopkins University, nel mondo la quota totale di contagi ha superato la soglia dei 29 milioni, mentre sono 950 mila i decessi dall’inizio della pandemia. A ciò si aggiunga l’allarme lanciato sempre dall’Oms questa mattina, attraverso il direttore per l’Europa Hans Kluge, in Europa c’è da aspettarsi un aumento del numero giornaliero di morti in ottobre e novembre, per cui bisogna fare molta attenzione.

 

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *