Gli esperti: colpa delle acque contaminate.

 

Al largo di Capo Carbonara, nel sud della Sardegna, è stato catturato da un equipaggio che pescava a strascico a 500 metri di profondità, uno squalo completamente privo di pelle e di denti.

L’esemplare, della specie Boccanera, è parso in buone condizioni di salute nonostante le deformazioni del corpo. Si ritiene infatti che abbia imparato a ingoiare le prede intere per supplire alla mancanza di denti, come è stato suggerito dai 14 pesci ritrovati nel suo stomaco.

Gli scienziati ipotizzano che la perdita della pelle, che ha reso il corpo di giallo tenue, sia dovuta all’esposizione ad acque contaminate.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *